Music News

Depeche Mode, Momento Mori #1 della classifica FIMI album più venduti

Depeche Mode, Momento Mori #1 della classifica FIMI album più venduti

“MEMENTO MORI” dei Depeche Mode entra direttamente al #1 della classifica FIMI Top of the Music degli ALBUM più venduti della settimana e nella TOP 3 della classifica dei VINILI

Credits Anton Corbijn

Atteso da molti anni, “MEMENTO MORI” (Columbia Records/Sony Music), il nuovo album di inediti dei DEPECHE MODE (#1 degli album più venduti della settimana), è stato acclamato dai media italiani e di tutto il mondo come «Uno dei loro album più importanti» e, a una settimana dall’uscita, si conferma un disco di successo, accolto con entusiasmo sia dalla critica internazionale che dal pubblico!

Memento Mori” entra direttamente al #1 della classifica FIMI Top of the Music degli ALBUM e nella TOP 3 (#2) della classifica dei VINILI più venduti della settimana (dati diffusi oggi, 31 marzo, da FIMI/GfK Italia).

Il disco è disponibile in digitale, CD e doppio vinile rosso e trasparente https://dm.lnk.to/mementomori

Il singolo “Ghosts Again” ha collezionato milioni di streaming ed ha raggiungo la Top 3 della classifica italiana di Shazam, #11 dell’Airplay radiofonico italiano, e la Top 20 dell’Airplay radiofonico europeo.

Il brano ha tutte le caratteristiche tipiche di Depeche Mode: le parole evocative di Dave Gahan, come “wasted feelings, broken meanings… a place to hide the tears we cry”, e il sound ipnotizzante della chitarra di Martin Gore.  

È stato presentato dalla band alla serata finale del 73° Festival di Sanremo in anteprima mondiale. Online anche il videoclip ufficiale del brano (https://youtu.be/iIyrLRixMs8), diretto da Anton Corbijn.

«Per me “Ghosts Again” cattura perfettamente quell’equilibrio che esiste tra malinconia e gioia», commenta Gahan in merito al brano. Gore aggiunge: «Non capita spesso che ci ritroviamo a registrare un brano che poi non mi viene a noia quando lo ascolto. Sono eccitato all’idea di poterlo condividere con tutti».

Memento Mori”, che arriva a sei anni di distanza dal precedente “Spirit” (2017), è il quindicesimo disco in studio della band e il primo che vede Gahan e Gore da soli, dopo la scomparsa di Andy “Fletch” Fletcher. Il booklet dell’album contiene la dedica “ANDREW JOHN FLETCHER 1961-2022. ‘in our HEARTS and MINDS’. dave & martin”.

Prodotto da James Ford, e con la produzione aggiunta da Marta Salogni, “Memento Mori” è nato durante le prime fasi della pandemia da Covid-19, per cui alcune tematiche trattate al suo interno sono state direttamente ispirate da quel periodo.

Le 12 tracce dell’album esplorano una grande varietà di sentimenti ed emozioni: dalla cupa apertura fino alla chiusura finale, le canzoni spaziano dai temi come la paranoia e l’ossessione per arrivare poi alla catarsi e alla gioia, con tutte le infinite sfaccettature che vi sono nel mezzo. Come ha dichiarato Dave Gahan a NME «Ricordati che devi morire è un esortazione a trarre il massimo dalla vita e sfruttare al massimo ogni giorno» e Martin Gore a Mojo «Non bisogna associare il titolo a qualcosa di deprimente, riguarda più l’idea di godersi la vita».

I Depeche Mode hanno dato il via al loro tour mondiale, che prevede oltre 80 date, il primo in più di cinque anni e il diciannovesimo in totale. Dave Gahan e Martin Gore arriveranno in Italia questa estate con tre imperdibili date: il 12 luglio Stadio Olimpico – Roma, il 14 luglio Stadio San Siro – Milano e il 16 luglio Stadio dall’Ara – Bologna. 

 Con oltre 100 milioni di dischi venduti e concerti che hanno raccolto oltre 35 milioni di fan in tutto il mondo, i Depeche Mode sono una forza musicale in continua evoluzione e ancora in grado di influenzare la musica di oggi, un’ispirazione permanente per tutti i loro fan, ma anche per critici e artisti. I Depeche Mode non si fermano mai e con il nuovo album “Memento Mori” e il tour omonimo scrivono un nuovo capitolo di un’eredità musicale senza pari.

Cover_album MEMENTO MORI_Depeche mode_album più venduti GDP Magazine

Leggi le nostre interviste esclusive, apri il link in basso e segui GDP Magazine sul nostro profilo ufficiale Instagram!