Sport

Elena Di Liddo, la forza dell’acqua!

Elena Di Liddo, la forza dell'acqua

Intervista esclusiva a Elena Di Liddo, nuotatrice italiana!

ELENA DI LIDDO, Bisceglie, classe 1993 è la nuotatrice italiana che ha riempito il medagliere azzurro. con Laurea in Scienze Motorie, record italiano, 18 titoli individuali e 17 in staffetta. Elena è un mix perfetto di delfino, farfalla, dorso, stile, empatia e amore. Un sorriso che illumina, energica, determinata e sincera.

Ha sfiorato la medaglia di bronzo alle Olimpiadi, ma la forza è sempre al suo fianco; il tatuaggio del fratello Silvio, promessa del nuoto, che ha perso a 16 anni. Elena va avanti, si prepara alle Olimpiadi per lui e per tutti noi.

Elena Di Liddo, grandi risultati, grandi soddisfazioni e un grande record, ma come sono stati i tuoi primi anni di nuoto?

“Otto anni di danza. Ho iniziato a fare nuoto all’età di 11 anni. Di botto parto da esordiente e passo in categorie più grandi. Un crescendo di soddisfazioni, non mi aspettavo tanti successi.”

Occhi che ridono, un volto accogliente e una voce rassicurante, la forza un dono? Tu dove hai trovato la tua?

“La forza è nata dal mio vissuto. Ero timida e introversa, ma la vita a 16 anni, mi ha messo davanti una grande perdita, quella di mio fratello. Ho superato questo scoglio aprendomi alle persone. La mia forza in primis è stato l’esempio dei miei genitori e di tutti quelli che mi sono stati vicino e che continuano a farlo. Tante forze messe insieme, questa è la mia vera forza!”

Il tatuaggio di tuo fratello Silvio sul fianco, cosa dedichi a lui e quale sarà il prossimo tatuaggio?

“Sulla mia pelle ho solo tatuaggi significativi della mia vita. Il toro sul fianco è quello che voleva fare mio fratello e lo dedico a lui. Uno alla mia famiglia, uno alle mie sfortune sportive e uno al sogno mio e di Silvio: i cinque cerchi. L’altro rappresenta l’amore di chi mi sta accanto. Il prossimo? Vi farò sapere…ahaha.”

Chi è la nuotatrice italiana Elena Di Liddo oggi?

“In questo momento Elena è una persona che sta affrontando la sua ennesima sfortuna. L’operazione alla spalla in vista delle prossime olimpiadi cerco di viverla con serenità perché tutto il resto passa per chi ha vissuto una grande perdita. Sono pronta ad andare avanti con tutta la forza che ho.”

Cosa vorresti cambiare nel nuoto?

“Di fatto ci sono dinamiche che influenzano troppo gli atleti, quando invece dovrebbero rimanere fuori da tutto e concentrarsi solo sui loro obiettivi.”

Qual è la tua canzone preferita?

“Vivo con la musica sparata a palla, amo spaziare sui generi, da Lucio Dalla a Gigi D’Alessio. Pop, straniera, italiana, ascolto tutto nessuno escluso…ahah.”

Cosa vuol dire sfiorare la medaglia di bronzo alle Olimpiadi?

“Vuol dire mettersi le mani in faccia dalla disperazione per colpa di quei 3 decimi. La mia carriera è piena di medaglie di legno, ma vado avanti, c’è sempre tempo per rifarsi e chissà…”

Qual è il tuo sogno?

“Non lo nascondo, il mio sogno più grande era quello di fare le Olimpiadi e di fare le prossime, la seconda e ultima che posso permettermi. Fuori dalla vasca sogno di avere tanti figli e tanto affetto intorno. Oggi oltre al sogno sportivo sogno anche una vita normale…ahah.”

 

Elena Di Liddo

Articolo a cura di Milena Morselli e Rita Barbarossa

Apri il link in basso per l’intervista alla nuotatrice italiana Elena Di Liddo e seguici sul nostro profilo ufficiale Instagram!